Straordinario boom di richieste per le ville all’Olgiata

0
494

“C’è un bellissimo boom”, dice Stella Carnacina, la nota professionista del mercato immobiliare dell’Olgiata. “Non solo per l’altissima richiesta di affitti brevi dovuti alla pandemia quanto per la riscoperta del comprensorio da parte degli stessi Olgiatini”.  La Carnacina ammette di aver ricevuto oltre cento telefonate da parte di romani che hanno scambiato l’Olgiata per un posto di villeggiatura estiva, ma aggiunge che si tratta per lei di un mercato poco interessante.  In ogni caso è difficile trovare proprietari disposti a prendere in considerazione una richiesta simile, perché gli Olgiatini con la pandemia hanno riscoperto la bellezza e l’unicità del comprensorio “a prova anti-Covid 19”. Lo stesso disinteresse per gli affitti brevi ci viene confermato da Angela Minutelli, altra storica agente immobiliare dell’Olgiata. “La vera novità dell’Olgiata è che il comprensorio è stato riscoperto dagli Olgiatini, e ciò mi riempie di grande gioia”, spiega ad Olgiata Nostra, Stella Carnacina . “Coloro che pensavano di tornare in centro hanno cambiato idea e molte giovani coppie si sono recentemente affacciate nel nostro comprensorio. Ciò non significa però che i prezzi siano al rialzo. Si vende al valore reale degli immobili, oggi per lo più da ristrutturare”.  Ma quali sono i prezzi  per  le diverse tipologie di immobili? “Si parte dai circa 400 mila euro per una quadrifamiliare da ristrutturare, che possono diventare 600 mila se riammodernata di tutto punto ”, dice la Carnacina. “Le bifamiliari partono da  650 mila euro,  mentre le unifamiliari quotano intorno a 1,5 milioni che possono salire a circa 2 milioni se recentemente ristrutturate, come una villa sulla strada F in corso di vendita a 1.850mila euro”. Naturalmente ci sono case ancora più costose, tra i 3 e i 6 milioni di euro,  in funzione  delle dimensioni, dello stato di vetustà, della piscina, della vastità del terreno circostante, della posizione etc. Le 400 unifamiliari che vanta l’Olgiata sono quasi tutte “pezzi unici” che hanno una loro storia architettonica, una posizione più o meno felice, sono state curate o meno nel tempo e quindi possono ambire a quotazioni diverse. Ma una ristrutturazione di 10 anni fa, ci fa notare la Carnacina, non è equivalente a una odierna e non può giustificare i prezzi del nuovo. Oggi l’Olgiata è beneficiata anche dai nuovi incentivi fiscali statali che consentono a chi vuole fare affari e a chi non dispone di molti soldi di comprare immobili a basso prezzo da trasformare in case da sogno, con tutti i confort moderni come anche un forte risparmio energetico. Non bisogna tuttavia illudersi sul valore delle ville. “I prezzi degli immobili per alcuni anni  non aumenteranno”, avverte la Carnacina. “Anche se è vero che la richiesta è aumentata di molto, grazie anche alla sicurezza del comprensorio, alla possibilità di disporre di uno dei più bei campi da golf d’Italia, di due centri di equitazione e numerosi campi da tennis. La situazione economica del paese non ci lascia ottimisti, almeno nel breve termine”.

Se questo articolo vi è piaciuto inviatelo a un altro consorziato chiedendogli di iscriversi al sito di Olgiata Nostra per ricevere notizie sul comprensorio. Grazie