email
password
Bernardi convoca un'assemblea ordinaria a sorpresa. Ecco di cosa vuole discutere

Il presidente del Consorzio, avv. Giuseppe Bernardi, ha convocato per sabato 1 dicembre un’assemblea ordinaria dei consorziati presso la parrocchia San Pietro e Paolo, con i seguenti punti all’odg:

1)  incarico al Consorzio di regolare le costruzioni non residenziali

2)  mandato al Consorzio di trovare un accordo con la società Olgiata sport proprietaria del Country club per i carati indebitamente pagati

3)  nomina di due consiglieri di amministrazione.

La convocazione di questa assemblea imprevista viene spiegata con la necessità di fermare quelle iniziative, poche per fortuna, di alcuni consorziati che vorrebbero costruire campi da tennis e strutture sportive sul verde edificabile acquisito attraverso la semplice richiesta della SCIA al municipio XV, che conosce poco o nulla delle norme da applicare al comprensorio dell’Olgiata e che quindi potrebbe essere autorizzata attraverso il silenzio-assenso. Con le ultime modifiche statutarie, ma anche con il vincolo derivante dalla Convenzione con il Comune di Roma che è stata recepita da tutti gli statuti del Consorzio, riteniamo che questi poteri il Consorzio ce li abbia comunque. Tuttavia meglio abbondare, dice qualche consigliere, anche se c'è da pensare che l'assemblea serva da ponte a quella della primavera prossima quando bisognerà decidere se continuare con i nomi che sosterrà l'attuale presidente o con quelli che proporranno le associazioni, come per esempio Olgiata Nostra.  Ricordiamo, comunque, che il verde inedificabile non è verde pubblico, in quanto il nuovo piano regolatore del Comune di Roma del 2008 non si applica ai consorzi chiusi come l’Olgiata e il Consorzio non ha bisogno di alcuna approvazione assembleare per sostenerlo in ogni sede. Certo sarà difficile sostenere questa norma nel momento in cui poco o nulla si è fatto contro l’autorizzazione concessa ai proprietari del ristorante Ribot, in occasione della quale nessuna assemblea è stata convocata!

Il secondo punto certamente sta a cuore a tutti e principalmente ai 260 proprietari del Country Club e riguarda gli oneri conosrtili indebitamenti pagati, come riconosciuto dalla sentenza sulla revisione dei carati, di cui non sappiamo se sia stata appellata, e che comunque il Consorzio non ha ancora applicato. Il riconoscimento dei carati in eccesso non dovrebbe comunque superare l’arco degli ultimi cinque anni. E poiché si parla di transazione, il Consorzio dovrebbe aderire a un periodo ancora più limitato, anche perché sarà difficile a sua volta chiedere la compensazione alla Sales sud che avrebbe dovuto sobbarcarsi l’onere. Tanto più che quest’ultima ha venduto molti terreni a consorziati, cui ha ceduto parti delle piste sui cavalli sulle quali ricadrebbe il debito. 

Infine il presidente Bernardi, pare su esplicita richiesta del Collegio sindacale, chiederà all’assemblea di ricostituire l’organico del Consiglio di amministrazione, dopo le dimissioni del prof. Fernando Aiuti e l’”estromissione” della dott.ssa Paola Villa. Dubitiamo che quet’ultima vorrà ricandidarsi, visto che il mandato di questo Cda è ormai agli sgoccioli. L’assemblea sarà comunque interessante, specie se riuscirà a fare il punto sulla situazione del Consorzio, come la trattativa con il Comune di Roma (ammesso che esista), o il problema dell’impianto irriguo e della raccolta dell’immondizia di cui si discute da tempo.

Redazione Olgiata Nostra

Prezzi mai visti finora all'Olgiata. Due ville offerte a 9,5 e a 5,5 milioni di euro!

Prezzi alle stelle per gli immobili dell’Olgiata? Oggi il noto sito Immobiliare.it pubblica due ville in vendita nel nostro comprensorio...

Oggi si vota al referendum su ATAC e trasporti pubblici. Con le stesse modalità delle elezioni

Per il Referendum sull'Atac, l’azienda di trasporto pubblico di Roma, si vota oggi DOMENICA 11 NOVEMBRE 2018 dalle 8 alle...

Lacune e omissioni nella sistemazione della frana sulla strada A. Ecco la denuncia al Consorzio

Denuncia di lacune e omissioni e richiesta di giustificare ai consorziati la spesa per la frana della strada A, pari a 234 mila euro....

10 motivi per aderire a Olgiata Nostra

Leggi lo statuto

Diventa Socio





Ville&Casali