email
password
Piano sicurezza e terzo varco approvati ma con una partecipazione molto scarsa

Il piano sicurezza e il terzo varco dell’Olgiata sono stati approvati rispettivamente con il 70  per cento e il 60 per cento dei presenti all’assemblea di bilancio del Consorzio, svoltasi stamane puntualmente alle 9.30, presso la chiesa SS. Pietro e Paolo. Gli argomenti all’ordine del giorno, il piano sicurezza e l’apertura del terzo varco, sono stati discussi da un’assemblea che rappresentava appena il 29 per cento dei consorziati, un minimo storico di partecipazione che ha visto l’assenza dei residenti storici del comprensorio ma la presenza di molte facce nuove, perfino di qualche bambino che ha fatto sentire la propria voce.

Pur essendo presenti solo 292 mila carati su 1 milione, il dibattito è stato vivace e in qualche momento anche molto contrastato, soprattutto quando alcuni esperti di sicurezza come il consorziato Carnevale sono intervenuti per contestare il piano della società Staer, scelta dal Cda del Consorzio non in base a un capitolato e a una gara, ma in base a un appalto concorso, peraltro effettuato senza grande pubblicità e senza interpellare l’azienda che aveva vinto la gara per l’automazione degli accessi.

Il nuovo piano sicurezza, presentato dalla società progettista, comprenderà l’installazione di 108 telecamere intelligenti lungo gli 11 chilometri del confine e un controllo sia della targa sia del conducente di ogni veicolo che entrerà nel comprensorio. Al sistema centrale potranno collegarsi tutti i residenti con un piccolo telecomando antipanico. Il sistema non sarà di tipo passivo, ovvero non dipenderà dal controllo di monitor da parte delle guardie nell’apposita centrale, ma saranno le telecamere a dare l’allarme. La società incaricata ha dichiarato che non saranno utilizzate tecnologie proprietarie e che il sistema è quindi aperto a ogni innovazione futura. Il costo del sistema sarà intorno a 1 milione di euro, la differenza con la cifra stanziata (pari a 1, 5 milioni di euro da pagare in sei rate) sarà con ogni probabilità destinata all’illuminazione e ad altri lavori come la posa della fibra ottica etc. Il piano dettagliato dei costi non è stato reso noto.

Il costo del varco è invece stato stimato in 67.400 euro al netto dell’Iva e comprende un accesso con tornello nei pressi della stazione della metropolitana e un parcheggio per 30 moto e 60 bici. Il varco sarà videosorvegliato e l’area circostante sarà illuminata. Il progetto è stato realizzato dall’architetto Simone Patriarca.

L’assemblea si era aperta con una dichiarazione del presidente Bernardi sul recente incontro avuto insieme al prof. Fernando Aiuti in Campidoglio. Nell’incontro con un alto dirigente è stata acquisita la disponibilità del Comune a raggiungere un accordo con il Consorzio che prevede la continuazione della gestione autonoma del comprensorio. Con queste parole rassicuranti, che peraltro i maggiori leader politici invitati dall’avv. Bernardi prima delle elezioni comunali avevano ribadito, è stato approvato il bilancio consuntivo e preventivo del Consorzio per il 2017, con oltre il 91 per cento di consensi. Con le decisioni odierne l’Olgiata si avvia verso quel processo di valorizzazione tanto invocato da associazioni come Olgiata Nostra e quindi non possiamo che manifestare l’augurio di buon lavoro al Cda. Tuttavia, non ci stanchiamo di auspicare maggiore trasparenza, dialogo  e comunicazione. Forse l’assenza dei tre quarti dei consorziati all’assemblea annuale vuole denunciare proprio questi difetti, malgrado il Consorzio si sia dotato di un sito web molto ricco di notizie, ma per lo più di carattere sociale.

 

Redazione Olgiata Nostra 

Le proposte di Olgiata Nostra per approvare il progetto sicurezza dell'Olgiata

Pubblichiamo il documento con cui il Consiglio direttivo di Olgiata Nostra invita il Cda del Consorzio Olgiata a voler rivedere il piano...

Torchia a Felici: sul bosco un attacco a Olgiata Nostra con conseguenze penali

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera del vice presidente di Olgiata Nostra, dott. Marcello Torchia inviata in data...

“Cento occhi” vigileranno sull’Olgiata e tutti i consorziati potranno difendersi dai ladri

Non sarà di 800mila euro, come aveva riportato ieri Olgiata Nostra, in base a indiscrezioni, ma di una cifra esattamente doppia,...

10 motivi per aderire a Olgiata Nostra

Leggi lo statuto

Diventa Socio





Ville&Casali