email
password
Amatrice alla ribalta con la "Scossa dello Scarpone", il libro del sindaco Sergio Pirozzi

Il grande Salone delle Fontane,al centro dell'EUR, contiene a malapena le oltre 500 persone venute ad ascoltare il Sindaco Sergio Pirozzi che presenta il suo libro "la Scossa dello Scarpone " ; fra loro molti ospiti importanti: Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Nicola Zingaretti, l'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno e l'ex presidente della Regione Lazio, Francesco Storace, oltre ad una marea di giornalisti, fotografi e operatori televisivi. Quando il Salone è ormai affollato fino all'inverosimile arriva Sergio
Pirozzi con la solita aria stanca che ormai si porta dietro dal giorno del terremoto e inizia a parlare mentre su un maxi schermo appaiono le prime riprese fatte subito dopo il terremoto; racconta che dopo avere accertato che la sua famiglia era salva, si è preoccupato subito di far chiudere il gas e di fare scorta di gasolio per gli elicotteri che sarebbero arrivati a portare soccorso. Continua a ripetere  di avere grandi vuoti  di memoria su quello che è successo a parte la decisione
di dividere le zone del terremoto in Zona 1, Zona 2, Zona 3 e di preoccuparsi della sorte delle piccole frazioni; parla con calma e lucidità quest'uomo tenace, abruzzese di nascita e finito poi ad Amatrice, questo stupendo paese da cartolina che lui vuole far tornare a vivere come le altre piccole 69 frazioni intorno, dove dice è molto meglio morire lì che in una borgata romana. Continua poi a parlare dei  gesti di solidarietà di persone comuni come quell'italiano che ha un ristorante in Polonia e che  facendo amatriciane è riuscito a raccogliere 4.500 Dollari e della signora di Rignano Flaminio che ha donato un televisore. Piccoli gesti uniti ad
altri più grandi ed ecco nascere Radio Amatrice che arriva al cuore della gente e serve per dare informazioni trasparenti. Alla domanda della bella Elisa Isoardi su quali sono le sue aspirazioni per il futuro, lui risponde che sogna di tornare a fare il Mister per una squadra di calcio, dove si parla un linguaggio comune e condiviso; la politica ha perso contatto con la realtà perché indossa i "mocassini " termine che usa spesso in contrapposizione agli scarponi, e la gente non sopporta più tutti questi accordi e disaccordi dei politici. Alla domanda se il suo libro gli serva come trampolino di lancio nel mondo della politica, dice di no, che ha sempre avuto in mente di scriverlo ancora prima del terremoto e i diritti d'autore andranno divisi equamente per scopi benefici al Nord, al Centro ed al Sud.Termina in mezzo agli applausi mentre sullo schermo appare il disegno di sua figlia che mostra una mano che annaffia un fiore dentro al quale si intravede la torre del campanile di Amatrice, segno di speranza di una rinascita.

IVANA MINGUZZI

Il presidente del Golf Sernicola: "la cultura non ci interessa e non è una questione economica"

“La cultura non ci interessa. E non è una questione economica”. Con queste parole il presidente del Golf Club Olgiata,...

Erbaggi: invito al Golf a non disdire "l'unico appuntamento culturale a di fuori del GRA"

Sono oltre cento le manifestazioni di stupore e di solidarietà nei confronti di Ivana Minguzzi, coordinatrice dell’International...

Marco Nese sulla decisione del Golf: "Se non ci fosse interesse per la cultura sarebbe grave"

Continuano le adesioni di solidarietà a Ivana Minguzzi, coordinatrice dell’International Cultural Group per la indisponibilità...

10 motivi per aderire a Olgiata Nostra

Leggi lo statuto

Diventa Socio





Ville&Casali