email
password
Cosa vuole il Movimento Olgiata Nostra
Due anni dopo la nascita dell’associazione “Movimento Olgiata Nostra”, nella primavera del 2011, con l’obiettivo primario di fornire un’informazione ampia e corretta sulle vicende del Consorzio e del comprensorio dell’Olgiata, possiamo ritenerci molto soddisfatti. L’informazione del Consorzio è diventata piu’ frequente e puntuale e all’informazione storica della Quercia e del Blog della Pro Olgiata, si è aggiunta la voce di Olgiata Nostra e quella di Olgiatalife, nata da un gruppo di consorziati che aveva inizialmente aderito alla nostra associazione, ma che poi ha scelto una strada diversa.
Il recente provvedimento del Garante sulla Privacy, che ha respinto la richiesta dell’avv. Costi e del costruttore Saturni di bloccare l’informazione del nostro blog sulle cause da loro intentate contro il Cda del Consorzio ha ribadito il diritto di cronaca e il diritto dei consorziati ad essere informati sulle vicende che li riguardano, senza censure e soprattutto in maniera completa. Si fa un gran parlare, oggi, della numerosità delle cause che affliggono il bilancio consortile, problema questo di cui siamo non solo consapevoli, ma che vorremmo affrontare e risolvere in maniera concreta…proprio per questo è utilissima una voce “terza” in grado di far aprire gli occhi a tutti consorziati perché comprendano la differenza tra le cause “inutili”, che ci fanno buttare via soldi, da quelle invece “utili” alla collettività, perché in grado di potenziare il patrimonio consortile e la godibilità del comprensorio da parte di tutti.
Grazie alla pluralità dell’informazione, ma soprattutto grazie all’attività di concertazione condotta con l’associazione storica Pro Olgiata, è stato possibile mettere a segno, nell’ultimo anno, tre ambiziosi traguardi sollecitati dalla nostra Associazione: 1) la revisione dei carati, 2) l’arbitrato contro la Sales sud per l’assegnazione al Consorzio di oltre un milione di mq. di aree inedificabili, 3) il rinnovo dello Statuto del Consorzio previsto in autunno.
Ora il Movimento Olgiata Nostra si batterà anche per la privatizzazione completa del nostro comprensorio con l’acquisizione dei terreni ceduti al Comune di Roma (in particolare il bosco di 100 mila mq destinato al Consorzio nelle Scritture private con la Sales) e per sugellare l’ultimo importante tassello del nostro progetto: quello di un Accordo di lunga durata con il Comune di Roma, che rafforzi la natura di comprensorio chiuso e privato dell’Olgiata.
Olgiata Nostra, che sin dall’inizio ha fatto anche di questo obiettivo il proprio vessillo, vuole applicare integralmente l’art. 3 dello Statuto che non comprende solo la manutenzione delle strade o delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria, ma anche tutte quelle iniziative che possano migliorare la vivibilità e la godibilità del comprensorio nella sua unica e meravigliosa connotazione naturalistica. Non solo, quindi, maggiore sicurezza, strade migliori, ma anche piste ciclabili, parchi giochi per bambini, impianti per lo smaltimento dei residui delle potature e la produzione di compost, ma anche un cimitero per cani, e tante altre iniziative per l’utilizzo di un milione di mq di terreni che presto potranno essere consegnati al Consorzio. Per conseguire questi traguardi la nostra Associazione intende partecipare attivamente alla gestione del Consorzio e per questo siamo, fin da ora, a chiedere la collaborazione di quanti amano questo comprensorio e ne desiderano la migliore riqualificazione.

Il Consiglio Direttivo del Movimento Olgiata Nostra
Enrico Morelli, Ernesto La Magna, Simone Patriarca, Peleo Pellegrino, Giuliano Pompa, Enzo Prati, Claudio Solustri, Marcello Torchia, Federico Giovenga (Probiviro)

Roma, 18 febbraio 2013
10 motivi per aderire a Olgiata Nostra

Leggi lo statuto

Diventa Socio



Ville&Casali