email
password
29-05-2018 -


Sabato scorso, in Assemblea ordinaria, al 4° punto dell’odg, ho votato SI a favore della dott.ssa Paola Villa ritenendo la sua permanenza in CdA fattore arricchente per tutti noi Consorziati. Dico questo avendo avuto modo di ascoltare in qualche occasione le considerazioni della dott.ssa Paola Villa in merito alle molteplici questioni olgiatesi: una persona accurata nell’indagine dei fatti e franca nell’esercizio della critica come valore.



Interpretando a caldo l’esito sfavorevole alla ratifica della nomina a consigliere della dott.ssa Paola Villa, OlgiataNostra ha accennato al dissidio emerso in CdA tra Paola Villa e Giuseppe Bernardi, in merito alle modifiche statutarie sostenute dal Presidente avv. Giuseppe Bernardi e presentate, ma non discusse in Assemblea straordinaria per mancanza di quorum.



A ben guardare, il voto assembleare (172.757,80 carati per il NO a fronte di 72.111,99 carati per il SI) non può ricondursi ad una generalizzata antipatia nei suoi confronti della dott.ssa Paola Villa, è piuttosto il risultato palese di una disposizione voluta e organizzata, conseguenza probabile di un conflitto di vedute, come indicato da OlgiataNostra, la cui risoluzione è stata demandata alla non-ratifica a consigliere in CdA e dunque al suo allontanamento . 



Di per sé increscioso, questo episodio mette comunque sotto nuova luce la proposta di ridurre a 5 il numero dei componenti il futuro CdA del Consorzio Olgiata … in nome di un CdA “snello” i Consorziati dovrebbero di fatto accettare un CdA impoverito del valore della critica.



 



Carlo E. Meneguzzo

29-05-2018 -


Pubblichiamo volentieri la lettera che l'ing. Augusto Casagni, già presidente della Pro Olgiata, e oggi membro del...

17-05-2018 -


ho letto la nota della redazione su quanto fatto nel Consorzio e dal consigliere Barbarossa nell’ultimo biennio,  ma credo...

10 motivi per aderire a Olgiata Nostra

Leggi lo statuto

Diventa Socio





Ville&Casali