La monarchia del Consorzio

0
120

Chissà come sono contenti per la concessione del ”ponte” gli impiegati del Consorzio! Sapere soprattutto che non hanno dovuto attendere quanto il personaggio di Andrea Camilleri per la “concessione del telefono”. Grazie alla festa della Repubblica, i nostri solerti collaboratori del Consorzio, che certamente ne hanno visto di tutti i colori e potrebbero scrivere un romanzo sui personaggi dell’Olgiata che hanno avuto il compito di guidare il Consorzio in oltre mezzo secolo, hanno oggi ricevuto la concessione di andare in ferie lunedì prossimo, il giorno di vigilia della festa più amata dagli Italiani. E il presidente Bernardi ne ha prontamente informato i consorziati per evitare che approfittino del ponte per pagare qualche bolletta arretrata. 

Gli impiegati del Consorzio già gustano lo spettacolo delle Frecce Tricolori che stanno per volare sulla capitale, e sono certamente felici di ricevere un premio dall’avv. Bernardi che così spiega nel suo comunicato odierno: “in considerazione dell’impegno profuso da tutti i dipendenti in questo difficile periodo pandemico”. 

In effetti il presidente del Consorzio, in base alla legge può concedere le ferie al dipendente, ma esistono dei limiti, per esempio, dare un preavviso, che consenta al lavoratore stesso di organizzare in modo conveniente il riposo concesso. Non sappiamo se questa cautela è stata adottata, ma far pesare la concessione con un premio, nel momento in cui stiamo per festeggiare la repubblica, ci sembra jn verità un residuo della monarchia.