La Lazio Nuoto interessata al rilancio del Country Club

0
160

L’assemblea dell’Olgiata sport,  svoltasi stamane per dare un nuovo consiglio di amministrazione alla società proprietaria del Country Club, dopo le recenti dimissioni del presidente Luigi Scotolati, è stata un’altra occasione elettorale per il presidente del Consorzio Giuseppe Bernardi che scade sabato prossimo, ma che pretende di modificare lo statuto per assicurarsi la poltrona per altri tre anni. Bernardi ha approfittato dell’evento per firmare la transazione raggiunta lo scorso dicembre e già celebrata da una inutile assemblea. Come tutti sanno il Consorzio ha concordato con la società Olgiata Sport una transazione sull’errata imputazione dei carati con un risarcimento di 61mila euro, di cui  11mila saranno versati in giugno e il resto in cinque rate di 10mila euro. “E’ stato definitivamente riconosciuto che i carati del Country Club sono  1.000  e non  3.000, come erroneamente conteggiato  dal 1981 al 2016”, dice una nota della società.

L’assemblea rappresentante oltre il 45% del capitale sociale ha approvato il bilancio all’unanimità e ha eletto il consiglio composto da Rosaria Marino, Gabriella La Porta, Federico Aureli, Paola Caiafa Pernigotti e Federico Fiaschi. “Il nuovo Cda –afferma una nota della società-  si è, da subito,  impegnato ad indire, entro il prossimo autunno,  un concorso di idee per la realizzazione delle nuove strutture necessarie al rilancio del Country Club”. Anche quest’estate, per il secondo anno consecutivo, la piscina olimpionica del Country Club rimarrà chiusa. Ma su questa struttura sembra profilarsi l’interesse della Lazio Nuoto secondo l’arch. Arnaldo Veggi, candidato a consigliere del nuovo Cda del Consorzio. Veggi ha dichiarato che il dott. Massimo Moroli, presidente della Lazio Nuoto, ha mostrato interesse al rilancio della piscina olimpionica per un uso sportivo finalizzato alla diffusione di tutte le discipline legate al mondo del nuoto. Secondo Moroli si potrebbe ricreare un punto di aggregazione giovanile per le attività sportive e ludico per i consorziati e i soci.