Il filo diretto di Bernardi

0
218

L’avvocato Giuseppe Bernardi vuole essere rieletto presidente del Consorzio a tutti i costi, anche se non è finora riuscito a concludere nulla con il Comune di Roma, malgrado l’intesa sul futuro del comprensorio dell’Olgiata fosse al primo punto del suo programma sia nel primo che nel suo secondo mandato. Per questo motivo ha deciso di avere contatti diretti con tutti i consorziati. Chiunque vorrà parlare con il presidente dovrà lasciare il numero del proprio telefono o un’email e otterrà udienza! Potrà farlo attraverso la community di Facebook gestita da Paola Caruana, denominata residenti Olgiata,  che con molta probabilità è l’autrice della più recente “trovata” elettorale del presidente scaduto del Consorzio. Solo che il “beau geste” alla vigilia delle elezioni, e dopo una campagna a tappeto per raccogliere firme per giustificare il nuovo tentativo di modificare lo statuto nello stesso giorno delle elezioni  per il nuovo Consiglio, è sembrato troppo strumentale per potere essere considerato nuovo e democratico. Solo pochi hanno risposto e per lo più per lamentare che i verbali del Consiglio non vengono messi a disposizione dei consorziati, malgrado la Caruana si sforzi di dire il contrario. Il Consorzio non è affatto una casa di vetro. Neppure se il presidente si mette in mostra.