Dibattito all’americana tra vecchio Cda e nuovi candidati? Su problemi veri

0
249

L’avv. Xavier Santiapichi ha lanciato ieri la seguente proposta: ” Chiedo un confronto (sereno e produttivo) tra le due Squadre che si presentano alle prossime elezioni. Una buona data potrebbe essere sabato 18.5 (il 25 si vota, questa settimana il Presidente risponde ai Consorziati).
Le regole di ingaggio potrebbero essere quelle dei dibattiti americani: 
– due minuti di presentazione del Programma da parte del portavoce delle squadre (obbligatorio); – un minuto di presentazione (facoltativa) del singolo;
– risposte secche a domande secche tra il Consorziato ed il Candidato, una per parte (cioè la risposta sarà richiesta a due candidati, uno per ciascuna squadra, si rispetterà l’alternanza per la prima risposta);- se ci fossero candidati “fuori squadre” (singoli) va garantita anche il loro diritto di espressione;
Due minuti finali di conclusione per ogni portavoce.
Il Moderatore potrebbe essere persona di comune fiducia (Nese?)”

La proposta è stata lanciata su diverse community di facebook e ha riscosso molto interesse. Diversi consorziati vorrebbero assistere a un dibattito serio e costruttivo sulla gestione del Consorzio e sul futuro del comprensorio.

Se il Cda uscente del Consorzio, che vuole ricandidarsi attraverso una modifica statutaria fosse disposto al confronto siamo certi che i nuovi candidati coordinati dall’avv. Michele Montesoro non si tirerebbero indietro. E’possibile addirittura prevedere due turni di confronto, uno da Ribot sabato prossimo e l’altro alla parrocchia il sabato successivo. Si eviterebbe così di litigare in assemblea e di dare un pessimo spettacolo agli invitati, come il presidente del Municipio XV. Invitiamo quindi tutti i consiglieri in carica a raccogliere la sfida, magari incaricando degli “sherpa”per preparare e regolare almeno un dibattito. Gli argomenti potrebbero essere i seguenti:

1) Olgiata Chiusa. Cosa è stato fatto e cosa fare

 2) Lavori eseguiti. Analisi costi-benefici

3)  Videosorveglianza. Analisi costi-benefici

4) Varie ed eventuali

Siamo certi che molti consorziati parteciperebbero, e si potrebbe così evitare un’assemblea che si preannuncia infuocata come non mai. Bernardi e Felici raccoglieranno la sfida?